Mese: marzo 2022

CIPOLLINE BORETTANE IN AGRODOLCE

CIPOLLINE BORETTANE IN AGRODOLCE

La cipolla Borettana è bianca con la buccia dorata, di piccole dimensioni e schiacciata; si presta a molte ricette ed è ideale per la preparazione in agrodolce; questa è la ricetta tradizionale classica. Ingredienti per 4 persone: 500 g. di cipolline mezzo bicchiere di vino […]

BISTECCHE DI MAIALE AL LATTE

BISTECCHE DI MAIALE AL LATTE

Ingredienti per 4 persone: 4  bistecche di maiale con l’osso mezzo mestolo di brodo vegetale  1 cucchiaio di burro 1 cucchiaio raso di farina latte q.b. sale, pepe. In una padella sciogliere il burro e adagiare le bistecche di maiale. Lasciarle rosolare leggermente da ambo […]

SPEZZATINO DI TACCHINO ALLE FAVE

SPEZZATINO DI TACCHINO ALLE FAVE

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 g. di petto di tacchino tagliato a pezzetti non troppo grossi.
  • 300 g. fave fresche sgusciate
  • 2 carote
  • un pezzo di porro
  • una costa di sedano
  • sale, pepe
  • olio d’oliva 
  • 1 tazza brodo vegetale
  • farina q.b.

Lavare le carote, la costa di sedano e il porro, tritarli grossolanamente e mettere il tutto in un tegame con un bel giro di olio d’oliva.

Mettere sul fuoco e dopo un minuto aggiungere le fave sgusciate, mescolare e aggiungere un mestolo di acqua bollente.

Chiudere col coperchio e lasciare cuocere per 15 minuti.

A parte infarinare leggermente i pezzi di tacchino e quando l’acqua nel tegame sarà completamente evaporata, aggiungerli alle verdure.

Lasciare rosolare i pezzi di tacchino da tutte le parti poi aggiungere una tazza di brodo vegetale, bollente; quando inizia a bollire, abbassare la fiamma, chiudere col coperchio e lasciare cuocere mescolando di tanto in tanto.

Salare,  pepare e lasciare cuocere finché il sugo di cottura sia ben ristretto.

Togliere dal fuoco, versare nel piatto di portata e servire.

 

TAGLIATELLE CON GLI STRIGOLI

TAGLIATELLE CON GLI STRIGOLI

Ingredienti per 4 persone: 400 g. farina 0 4 uova 200 g. strigoli (Silene Vulgaris) 40 g. pancetta 400 g. salsa di pomodoro 1 scalogno o 1 cipollina 1 spicchio di aglio mezzo bicchiere vino bianco secco olio d’oliva sale Per prima cosa preparare le […]

BUDINO DI RICOTTA ALLE MANDORLE

BUDINO DI RICOTTA ALLE MANDORLE

Ingredienti: 100 g. mandorle spellate 300 g. ricotta vaccina fresca 5 uova 150 g. zucchero a velo scorza grattugiata di un’arancia burro per lo stampo pane grattugiato q.b. In una ciotola sminuzzare la ricotta e mescolarla bene con un cucchiaio di legno per renderla omogenea […]

DOLCE DELLA MAMMA

DOLCE DELLA MAMMA

Ingredienti:

  • 100 g. farina
  • 50 g. fecola di patate
  • quanto una noce di burro morbido
  • 120 g. zucchero
  • 3 uova
  • estratto di vaniglia (o una bustina vanillina)
  • 1 bicchierino liquore Curacao
  • 300 g. cioccolato bianco
  • 100 g. granella di mandorle
  • mezza bustina lievito per dolci

Per farcire:

  • 250 g. mascarpone
  • 2 tuorli d’uovo
  • 50 g cioccolato fondente in scaglie
  • 80 g. zucchero a velo

In una ciotola sbattere bene con le fruste elettriche, le uova con lo zucchero; unire poco alla volta farina, fecola e lievito precedentemente setacciate insieme; mescolare poi unire il burro sciolto ma non caldo e un poco di estratto di vaniglia; amalgamare bene il tutto.

Imburrare e infarinare una tortiera, distribuire sul fondo, la granella di mandorle e versare adagio, il preparato quindi infornare a forno già caldo alla temperatura di 180° per circa 30 minuti.

A parte preparare la crema al mascarpone per la farcia:

Mescolare il mascarpone con lo zucchero a velo e i tuorli d’uovo, quando sarà una crema omogenea, aggiungere le scaglie del cioccolato fondente e tenere a parte in frigorifero.

Quando la torta sarà cotta, fare la prova stecchino per controllare che anche l’interno sia asciutto; togliere dal forno e dalla tortiera e lasciarlo raffreddare quindi tagliarlo a metà orizzontalmente in modo da ottenere due dischi.

Appoggiare il disco di base sul piatto da portata e bagnarlo col liquore; riprendere la crema al mascarpone dal frigorifero e spalmarla sulla torta, lasciando una parte di crema che servirà per ricoprire poi, la superficie e i lati.

Bagnare di liquore anche l’interno del secondo disco e appoggiarlo sull’altra parte.

Spalmare sulla superficie e sui lati la parte di crema rimasta e grattugiare il cioccolato bianco lasciandolo cadere a pioggia sulla torta cercando di farlo aderire anche lungo il bordo della torta.

Riporre in frigorifero fino al momento di servire.

 

GRAPPA ALL’ARANCIA

GRAPPA ALL’ARANCIA

La grappa all’arancia è un ottimo digestivo, l’unico inconveniente è dover attendere almeno 4 mesi per poterla sorseggiare. Ingredienti: 1 lt. di grappa bianca scorza di 3 arance 6 chiodi di garofano Lavare le arance e asciugarle delicatamente ma bene. Con un pelapatate togliere la […]

CREMA PASTICCERA  IN COPPA

CREMA PASTICCERA IN COPPA

Coi 4 tuorli avanzati dalla preparazione delle meringhe ho preparato questa deliziosa crema pasticcera; qui la presento in coppette con biscotti inzuppati di liquore ma è ottima per accompagnare frutta o per farcire dolci.. Ingredienti: 4 tuorli d’uovo 4 cucchiai di farina 4 cucchai di […]

MERINGA FRANCESE

MERINGA FRANCESE

Ingredienti:

  • 100 g. di albume d’uovo a temperatura ambiente
  • 100 g. zucchero semolato fine
  • 100 g. zucchero a velo

Cosa serve:

  • Fruste elettriche o planetaria

Versare le chiare d’uovo nella ciotola e iniziare a montarle.

A poco a poco aggiungere lo zucchero semolato fine e continuare a montare per una decina di minuti finché formeranno una spuma solida e ben ferma.

Togliere le fruste e aggiungere lo zucchero a velo poco alla volta, passandolo attraverso un colino e mescolando con una spatola dal basso verso l’alto per non smontare le chiare.

Integrare tutto lo zucchero a velo sempre molto delicatamente.

Mettere la meringa in una sac a poche e sulla leccarda, rivestita da carta forno, formare dei mucchietti distanziati l’uno dall’altro e della stessa misura.

Infornare a forno statico alla temperatura di 90° circa,  per  2 ore poi lasciare una fessura per far fuoriuscire l’umidità e proseguire la cottura per un’altra ora.

Quando saranno ben croccanti e pronte, spegnere il forno, lasciare lo sportello aperto e lasciare all’interno le meringhe meglio se per tutta la notte.

MERINGHE ALL’ITALIANA

MERINGHE ALL’ITALIANA

La meringa italiana è una meringa “cotta”  o meglio “pastorizzata”in quanto anziché unire lo zucchero a velo, come si una per il metodo francese, si prepara uno sciroppo formato da acqua e zucchero semolato e lo si versa a filo, bollente, sulle chiare che stanno […]