Mese: aprile 2018

BISQUE  (fumetto di crostacei)

BISQUE (fumetto di crostacei)

La bisque è un brodo molto ristretto fatto solo con i carapaci dei crostacei, ha un buon sapore intenso e volendo, può essere servita da sola con crostini e prezzemolo tritato ma è particolarmente indicata  per arricchire di gusto altri piatti come risotti, zuppe di […]

canocchie e bocconcini di rana pescatrice al forno

canocchie e bocconcini di rana pescatrice al forno

Per questa ricetta non toglierò le appendici delle canocchie (cicale) per evitare che perdano parte del loro liquido, pulirò invece, la rana pescatrice (coda di rospo) togliendole la pelle e la lisca centrale formando così due bei filetti che taglierò a bocconcini.   Ingredienti: canocchie (cicale) […]

strozzapreti alle canocchie

strozzapreti alle canocchie

Questo delizioso condimento alle canocchie o cicale, si sposa molto bene  con diversi tipi di pasta, qui lo presento con strozzapreti ma  è ottimo anche per sedanini, fusilli, stringhetti, garganelli, ecc..                 Il tempo maggiore si impiega per pulire i crostacei, per il resto è assai semplice:

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 kg. di canocchie (cicale)
  • 4 o 6 pomodori (dipende dalla grossezza)
  • 1 pezzetto di porro
  • un poco di prezzemolo
  • olio e.v.o.
  • sale
  • strozzapreti o altro tipo di pasta

Lavare velocemente sotto acqua corrente le canocchie e con le forbici togliere le appendici ventrali e ritagliare il contorno dell’unghia (coda);  privarle della testa e tenere, queste a parte, serviranno per preparare un gustoso fumetto.

Tagliare le canocchie in due o tre parti, a seconda della grossezza.

In un tegame mettere un poco di olio di oliva, aggiungere il pezzetto di porro lavato e tritato e porre su fuoco, fare appassire un attimo poi aggiungere i pomodori pelati e passati al passaverdura, aggiungere un piccolissimo pizzico di zucchero per togliere l’acidità dei pomodori, mescolare, aggiungere un bicchiere d’acqua e lasciare cuocere fino a quando il sugo si sarà rappreso e  quasi pronto, salare un poco.

A questo punto aggiungere le canocchie e lasciare cuocere  scuotendo il tegame senza mescolare troppo, il sughetto si rapprenderà in breve tempo. Appena pronto, spegnere la fiamma, aggiungere una generosa spolverata di prezzemolo fresco tritato e un giro di buon olio di oliva.

Nel frattempo si sarà portata a bollore abbondante acqua con un pizzico di sale per cuocere la pasta che, appena pronta, verrà scolata e  condita  col sugo di canocchie.

PLEUROTUS ALLA BRACE

PLEUROTUS ALLA BRACE

Un altro modo per consumare questi funghi è la cottura alla brace per la quale si prestano molto bene. Il risultato sarà veramente soddisfacente!! Ingredienti: 1 confezione di pleurotus  olio e.v.o. sale pepe Pulire i funghi togliendo la parte più dura del gambo, lavarli velocemente […]

PLEUROTUS LESSATI

PLEUROTUS LESSATI

Dopo aver pulito i funghi ed eliminato la parte più legnosa del gambo, tagliarli a spicchi nel senso della lunghezza seguendo le lamelle. Metterli in un tegame con acqua  e cuocerli lessandoli finché saranno ben teneri. A questo punto scolarli bene e condirli con un buon […]

PLEUROTUS FRITTI

PLEUROTUS FRITTI

Il Pleurotus ostreatus, chiamato anche Pleuroto, Orecchione o Gelone, è un ottimo fungo commestibile, facilmente coltivabile su legno di pioppo o su balle di residui vegetali. Si presta molto bene per la preparazione di ricette e alla conservazione sottolio. In questo modo li troverete veramente gustosi!

Ingredienti:

  • 1 confezione di funghi Pleurotus coltivati
  • un poco di farina
  • sale
  • olio per friggere.

Pulire i funghi togliendo la parte più dura dei gambi, lavarli rapidamente ed asciugarli.

Tagliarli a spicchi, verticalmente, seguendo le lamelle e buttarli in acqua bollente per farli lessare, saranno pronti quando saranno teneri.

Scolarli e farli raffreddare così perderanno l’acqua di cottura.

Una volta pronti, infarinarli  e friggerli in olio bollente.

Scolarli su carta assorbente, salare leggermente e servire.

Creme caramelle o latte brulè

Creme caramelle o latte brulè

Il Latte brulè appartiene alla tradizione contadina romagnola ma nulla toglie che, come alcune espressioni dialettali siano dei francesismi, così anche alcune ricette abbiano subito l’influenza d’oltralpe, fatto sta, che questo dolce delizioso richiede, si, pochi ingredienti ma tempo e passione per un risultato  ottimale, […]