Post Recenti

FRITTELLE DOLCI ALLA BIRRA

FRITTELLE DOLCI ALLA BIRRA

Ingredienti: 200 g. farina 00 70 ml. latte 100 ml birra chiara 1 uovo 50 g. zucchero + 1 cucchiaio 25 g. burro 15 g. lievito di birra fresco sale un pizzico olio per friggere 50 g. miele d’acacia 50 g. noci sgusciate In una […]

PASSATELLI AGLI STRIGOLI

PASSATELLI AGLI STRIGOLI

Gli strigoli o stridoli, o stridi,  sono conosciuti anche con altri nomi: schiopettini, verzini, bubboli, erba del cucco,.. in realtà è il fiore della Silene, una pianta spontanea che si trova in tutta Italia, dalla pianura alle colline più alte; le foglie e i germogli […]

RISOTTO GIALLO

RISOTTO GIALLO

Il risotto giallo, diventato poi “risotto alla milanese”, conta molti aneddoti riguardo la sua origine ma pare essere nato nel 1574 da un assistente del pittore fiammingo Mastro Valerio di Fiandra che lavorava per la costruzione del Duomo di Milano; l’assistente usava lo zafferano per dorare le vetrate e durante il matrimonio della figlia di Mastro Valerio, involontariamente o no, fece cadere dello zafferano nel riso che sarebbe stato servito durante il banchetto di nozze; i chicchi dorati sembrarono di buon augurio per gli sposi inoltre il sapore ne risultò migliorato. I milanesi adottarono questo risotto i cui chicchi sembravano pietruzze dorate.

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 g. di riso Carnaroli
  • 1 cipolla bianca non troppo grossa
  • 100 g. di burro
  • 1 bustina di zafferano
  • 1 L. di buon brodo di carne
  • Parmigiano grattugiato

In una casseruola capiente versare metà del burro e la cipolla precedentemente pelata e tritata finemente, mettere sul fuoco e dopo un attimo aggiungere il riso e farlo tostare.

Aggiungere un poco di brodo bollente e a fiamma moderata, lasciare cuocere il riso aggiungendo sempre un poco di brodo bollente alla volta.

Quando il riso sarà giunto a cottura, due minuti prima di toglierlo dal fuoco, aggiungere lo zafferano sciolto in un goccio di brodo bollente.

Amalgamare bene il riso e aggiungere il resto del burro  e il parmigiano grattugiato, amalgamare e lasciare mantecare per un paio di minuti poi servire il risotto giallo ben caldo.

TAGLIATELLE AI PISELLI E SALSICCIA

TAGLIATELLE AI PISELLI E SALSICCIA

Ingredienti per 4 persone: 400 g. farina 4 uova fresche 1 scalogno 150 g. piselli freschi 1 cucchiaio concentrato di pomodoro 4 salsicce grosse olio d’oliva sale Per prima cosa preparare le tagliatelle: sul tagliere versare la farina a cratere, al centro rompere le uova […]

CREMA CATALANA CON PANNA

CREMA CATALANA CON PANNA

Ingredienti per 4 persone: 500 g. panna fresca 1 bacca di vaniglia 90 g. zucchero semolato 6 tuorli d’uovo 15 g. amido di riso 4 cucchiai di zucchero di canna Versare la panna in una casseruola. Incidere verticalmente la bacca di vaniglia, raschiare i semi […]

CREMA CATALANA RICETTA ORIGINALE

CREMA CATALANA RICETTA ORIGINALE

Come per le altre ricette, anche la Crema Catalana ha diverse varianti, questa è la ricetta originale ed è preferibile prepararla il giorno prima e caramellare la superficie con lo zucchero solamente prima di servirla o direttamente in tavola..

Ingredienti per 4 porzioni:

  • 4 tuorli d’uovo
  • 450 g. di latte fresco intero
  • 100 g. di zucchero semolato
  • 2 cucchiai di maizena, amido di mais
  • un pezzo di cannella in stecca
  • scorza di 1 limone, solo la parte gialla
  • 1 pizzico di noce moscata 
  • qualche cucchiaio di zucchero di canna per caramellare

In una casseruola versare il latte, aggiungere la scorza del limone, la stecca di cannella e appena un pizzico di noce moscata aspettare 5 minuti poi mettere sul fuoco fino a quando il latte raggiunge il bollore quindi togliere dal fuoco.

A parte montare i tuorli con lo zucchero fino a quando diventeranno molto chiari, a questo punto aggiungere la maizena e continuare a montarli ancora un po’.

Colare il latte in un’altra casseruola e rimetterla sul fuoco, appena il latte arriva a bollore, abbassare la fiamma e aggiungere piano la crema di tuorli, sempre mescolando dolcemente con una frusta.

Continuare a mescolare sempre per circa un minuto, finché la crema si addensa.

Toglierla dal fuoco e distribuirla in 4 ciotole o in coppe, lasciarla raffreddare e porre in frigorifero per circa 5 ore, l’ideale sarebbe fino al giorno dopo.

Al momento di servirla, cospargere la superficie di ogni ciotola con zucchero di canna e con un cannello bruciarlo fino a caramellarlo.

CASTAGNOLE

CASTAGNOLE

Ingredienti: 400 g. di farina 00 80 g. di zucchero 2 uova 5 cucchiai di liquore all’anice 5 cucchiai di olio d’oliva 2 cucchiaini rasi di lievito per dolci scorza grattugiata di limone un pizzico di sale zucchero a velo q.b. olio per friggere. In […]

CASTRATO CON SALSA DI CIPOLLE

CASTRATO CON SALSA DI CIPOLLE

Anche questa ricetta è parte delle antiche tradizioni e richiede una cottura lunga ma il risultato ripaga abbondantemente perché si tratta di un piatto veramente delizioso !! Ingredienti per 5-6 persone: Un cosciotto di castrato di 1 Kg. circa (cosciotto o spalla di castrato) 1 […]

MINESTRA DI UOVA FILATE

MINESTRA DI UOVA FILATE

Anche questa antica ricetta è parte delle tradizioni contadine, veniva preparata la domenica o nei giorni di festa quando c’era il tempo necessario per preparare un buon brodo di carne nella “pignatta” (pentola) messa in un angolo della stufa a legna e fatto bollire pian piano per ore. Il brodo veniva, poi, colato: la carne e le verdure messe in un vassoio nel forno della stufa, rimanevano calde fino al momento del pranzo; la minestra, una pastella, veniva messa in un cono di carta oleata (oggi diremmo una sac a poche) e fatta scendere a filo nel brodo in bollore attraverso il piccolissimo foro al vertice del cono, la buona riuscita del piatto consisteva nella maestria dell’azdora (la padrona di casa) brava e paziente come i piatti che cucinava.

Ingredienti per 4 persone:

  • Brodo di carne q.b.
  • 2 uova non troppo piccole
  • 2 cucchiai abbondanti di farina
  • sale, pepe bianco
  • noce moscata grattugiata

In una ciotola versare due cucchiaiate abbondanti di farina bianca, un pizzico di sale, una puntina di pepe grattugiato e una grattugiata di noce moscata, mischiare il tutto e unire le uova.

Con una frusta mescolare il tutto molto bene e a lungo, finché la pastella raggiunga un composto bel liscio; nel caso necessitasse, aggiungere un cucchiaio di acqua o se fosse troppo liquido aggiungere una puntina di farina perché il composto deve risultare né troppo liquido, né troppo denso.

Mettere il brodo necessario in una casseruola sul fuoco moderato e quando inizia a bollire, spostare la casseruola in un angolo del fornello in modo che bolla piano solo da una parte.

Mettere la pastella in una sac a poche col foro piccolissimo e fare cadere la pastella a filo, sottile come un capellino, nel brodo, dalla parte dove bolle.

Il filo di pastella deve essere continuo e il filo che scende non deve mai sovrapporsi a quello già versato altrimenti si unisce e non si ottiene la giusta minestra.

Quando la pastella è finita, alzare un poco la fiamma e rimettere la casseruola al centro del fornello, mescolare con un cucchiaio e togliere dal fuoco.

Questa minestra può essere servita accompagnata da parmigiano grattugiato a piacere.

CRESPELLE ALLE ZUCCHINE

CRESPELLE ALLE ZUCCHINE

Ingredienti per 4 persone: 4 uova 100 g. farina 250 ml. latte sale 200 ml besciamella (v. ricetta in condimenti, sughi e salse) 2 zucchine 100 g. ricotta romana 100 g. emmentaler grattugiato 40 g. parmigiano grattugiato 20 g. burro sale, pepe Preparare le crespelle […]